Preghiere semplici, scritte da giovani e ragazzi per i loro amici e le loro famiglie

Prega con loro...


Scrivi anche tu una preghiera, mandala al nostro indirizzo e la vedrai pubblicata in questa pagina

Clicca qui!



Insegnami a pregare

E' bello riscoprire modi diversi di pregare, e ognuno di noi deve trovare un suo modo di pregare. Noi forse siamo abituati a pregare dicendo tante parole. Ma un modo molto bello è quello di pregare stando in silenzio E' difficile questo modo di pregare, perché quello richiesto è soprattutto il silenzio interiore e noi facciamo fatica perché preferiamo il chiasso, il rumore e il silenzio può farci paura. Oltre la preghiera di domanda che è più facile per noi dobbiamo pregare lodando e ringraziando il Signore. Quando abbiamo il cuore arido dobbiamo usare anche qualche strumento che ci aiuti a pregare La chiesa prega con le parole dei salmi contenuti nella Bibbia, che è il libro della parola di Dio. La parola di Dio non è solo quella che Dio vuole rivolgere a noi ma è anche quella che Dio vuole sentire da noi. I salmi ci aiutano proprio in questa preghiera che diventa così soprattutto preghiera di lode al Signore.
Le "lodi" sono le preghiere che innalziamo a Dio al mattino, cioè all'inizio della nostra giornata, appena levato il sole, perché Gesù Cristo che è la vera luce con la sua verità e la sua grazia risplenda su tutta la nostra giornata.
Durante la giornata la preghiera delle ore scandisce il legame con il Signore pur nei diversi impegni della giornata. E' un far entrare sempre Dio nella nostra vita, nei momenti di gioia e anche in quelli difficili.
I Vespri sono la preghiera che la chiesa innalza a Dio prima del tramonto del sole ed è soprattutto preghiera di lode e di ringraziamento.
La Compieta è la preghiera a conclusione della giornata, una preghiera che completa le altre preghiere della giornata, prima del riposo, quasi per consegnare la propria vita a Dio.
E' bello pregare, è bello pregare insieme e anche da soli, è bello pregare perché ci fa capire che non siamo mai soli.
E chi pregare? Sempre il Signore, invocando anche la Madonna o i Santi perché intercedano per noi presso il Signore.
Il cristiano che prega irrobustisce la sua fede e trova tante volte la capacità per affrontare senza paura le difficoltà della vita.

(don Walter)


Signore, Dio nostro, spesso siamo così indaffarati da lasciarti al margine dell'esistenza, dedicando il meglio di noi allo studio, al lavoro, alle faccende di casa, ai doveri sociali ed anche allo svago. Il nostro impegno è debole solo quando dobbiamo passare per la porta stretta! Aiutaci a tenere i cuori fissi dove è la vera gioia, perché gli impegni quotidiani siano pervasi di te e mai alienanti. Confidiamo nella tua bontà per essere ammessi a sedere alla mensa del tuo regno. Amen.

 

Conosciamo, o Padre, che essere cristiani comporta anche dire "no" poco compresi, o "si" che suscitano momentanee divisioni. Fa', tuttavia, che i nostri no e si non siano mai frutto di ostinazione e avversione per il mondo, ma provengano dal tesoro della tua sapienza e del tuo amore per ogni vivente. Amen.

 

Oggi, o Padre, è giorno di riposo perché il tuo popolo passa sostare a contemplare e a godere le meraviglie del tuo amore. Fa' che il nostro spirito si rinfranchi, orientato alle cose meritevoli e necessarie, e si prepari ad affrontare i giorni della nuova settimana, volto a scoprire e fare il bene che promuove la vita. Amen.

 

Signore, tu ci sei Padre, come lo sei per ogni altra persona sulla terra; semina nei nostri cuori la sollecitudine per il prossimo; allontana da noi la tentazione di dividere i fratelli in cari da proteggere ed estranei da tenere lontani, di considerare il povero come un potenziale assalitore dei nostri beni. Fa' che fondiamo la nostra sicurezza unicamente sulla tua Provvidenza e sul tuo amore. Sii benedetto per il nutrimento di questo giorno. Amen.


UNA PREGHIERA PER CHI SI TROVA NELLA MALATTIA
Ti offro il mio limite, Gesù


Signore Gesù, all'improvviso mi sono trovato malata.
Il tempo intorno a me si è fermato e tutto è cambiato.
Prima ero libera di agire, di muovermi,
di fare quello che mi piaceva,
ora devo dipendere in tutto dagli altri.
Insegnami l'umiltà per chiedere,
o mio amato Gesù!

La sofferenza a volte è insopportabile,
il mio corpo è diventato un pesante fardello,
prima non mi rendevo conto di quanto fosse importante!
Insegnami a dare un valore nuovo al mio corpo,
o mio amato Gesù!

La speranza di guarire a volte vacilla
Ed io entro in uno stato di sconforto,
mi sembra che questa malattia sia interminabile.
Insegnami a non perdere mai la speranza,
o mio amato Gesù!

Non è facile dire: " Sia fatta la tua volontà",
quando la sofferenza mi brucia dentro.
Insegnami ad essere docile strumento nelle tue mani,
o mio amato Gesù!

Dammi la consolazione di sapere che questa sofferenza,
pur nella mia limitata nullità,
per te ha un valore inestimabile.
Oggi voglio rinnovarti l'offerta totale di tutta me stessa,
per unirmi strettamente alla tua croce.
Insegnami ad offrirti ogni mia sofferenza,
con tanto amore dentro di me,
o mio amato Gesù. Amen!


PREGHIERA del CHIERICHETTO

Signore Gesù
L'amore che vogliamo a Te
Non sia fatto di belle parole
Ma di fatti concreti,
di scelte coraggiose
vissute giorno per giorno
in attenzione ai tuoi esempi
e alla tua parola.

Rendici ragazzi generosi
Che sanno dare con gioia.
Rendici ragazzi semplici e poveri
Che sanno di aver bisogno degli altri.

Rendici ragazzi aperti
Che sanno ascoltare gli altri
E capire le loro esigenze.

Donaci la capacità
Di non rifiutare mai
Il servizio che ci viene richiesto.

Donaci la gioia
di vedere contenti
quelli che ci stanno vicino.

Donaci un cuore grande come il tuo
Che sa dimenticare
Le offese ricevute.

Aiutaci a vivere
Come Tu ci hai insegnato.
Amen


PREGHIERA dell'AMMALATO

O Gesù, tu che hai detto:
"Venite a me voi tutti che siete afflitti
e affaticati e vi darò sollievo",
io mi rivolgo a te nella mia sofferenza
perché sento bisogno del tuo conforto.
Siimi sempre vicino, o Signore,
e quando la disperazione
minaccia di impadronirsi di me,
e mi scorgo un peso inutile e molesto
agli altri e a me stesso,
tu non abbandonarmi,
ma soccorrimi con la tua grazia!
Tu che tanto hai sofferto,
così da essere chiamato l'uomo del dolore
fa che io accetti il mio sacrificio
e lo offra insieme a Te, a Dio Padre,
per la salvezza e il bene di tutti i fratelli.
Benedici quelli che mi assistono nella malattia.
Infondi rassegnazione e coraggio
a tutti i sofferenti sparsi sulla terra.
O Vergine addolorata
che hai partecipato con coraggio
alla passione del Salvatore tuo figlio,
rimani maternamente vicina a me;
non permettere che nell'ora della prova
la mia fede
la mia speranza
il mio amore
vengano meno

Aiutami sempre o mia madre
E dolce Vergine Maria.
Amen


Festa della famiglia - La famiglia torni ad essere luogo di preghiera.

Per i Figli
O Signore, Padre onnipotente, ti ringraziamo per averci dato dei figli. E' una gioia per noi e le preoccupazioni, i timori, le fatiche, che ci costano, le accettiamo serenamente. Aiutaci ad amarli sinceramente.
Per mezzo nostro hai acceso la loro vita; Dall'eternità tu li hai conosciuti ed amati. Dà a noi saggezza per guidarli, pazienza per istruirli, vigilanza per abituarli al bene attraverso il nostro esempio. Sorreggi il nostro amore per riprenderli e per farli più buoni.
E' tanto difficile capirli sempre, essere come loro ci vogliono, aiutarli a fare il loro cammino: insegnaci tu ed aiutaci, o Padre buono, per i meriti di Gesù, tuo figlio e nostro Signore. Amen

Per i Genitori
O Signore, che comandi ai figli di amare ed onorare il Padre e la Madre, esaudisci la preghiera che ti facciamo per i nostri cari genitori.
Tu vedi il loro amore per noi, le fatiche, le pene, le apprensioni che riempiono la loro giornata. Ricompensali tu, Signore, con la tua gioia, la tua protezione, il tuo conforto. Concedi loro la salute del corpo e la serenità dello spirito: conservali lungamente in vita per il nostro affetto a nostra guida e difesa. Fa che osservino sempre la tua legge e ci siano di esempio.
Fa che noi siamo la loro consolazione nell'obbedienza e nell'amore per giungere a quella perfezione che desiderano per noi, così che all'ultimo giorno possiamo risorgere assieme nella gioia eterna. Amen.

Per i genitori defunti
O Dio tu hai voluto chiamarmi alla vita per mezzo dei miei genitori. Ora, che essi non sono più sulla terra, dona alle loro anime la vita eterna, accogliendoli nella famiglia dei Santi. Fa che io li riveda nella gioia della risurrezione. Amen.


Preghiera della Famiglia

Signore Gesù Cristo, apparendo ai tuoi dopo la risurrezione hai detto loro: " Andatee ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro ad osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo". Poiché tu vuoi che tutti gli uomini giungano alla salvezza, vuoi anche che tutti gli uomini riconoscano la verità che sola puo guidarci alla salvezza. Tu sei la Verità. Mediante Te la verità è diventata per noi la via, che possiamo percorrere e che ci conduce alla vita. Senza Te siamo come pecore senza pastore. Ma Tu, ascendendo al cielo, non ci hai lasciati orfani. Ai tuoi discepoli non hai dato soltanto il compito di insegnare agli uomini la via giusta. Per tutti i tempi hai loro promesso lo Spirito Santo che, generazione dopo generazione, li guida alla verità tutta intera. Sorretta dallo Spirito Santo, la comunità dei discepoli - la Chiesa - porta la tua parola attraverso i tempi. In essa vive la tua parola, in essa rimane sempre presente e dischiude il futuro, perché la verità è sempre giovane e no invecchia mai. Aiutaci perché, mediante la parola dell'annuncio della Chiesa, impariamo ad osservare tutto ciò che hai comandato. Aiutaci a prendere con gioia su di noi il "giogo dolce" della verità che non ci opprime, ma ci fa diventare, in te, figli del Padre e quindi ci rende liberi. Aiutaci a trovare nella parola della fede Te stesso, imparare a conoscerti ed amarti. Aiutaci a diventare amici della verità, amici tuoi, amici di Dio. Aiuta la tua Chiesa ad eseguire docilmente, in mezzo ai perturbamenti del tempo, la tua missione senza scoraggiarsi. Aiutala ad annunciare il tuo messaggio con franchezza e senza tradirne la genuinità. Guidala mediante il tuo Spirito e introducila negli ampi spazi della verità. Signore, rendici grati per la tua parola; grati per il messaggio del Catechismo, in cui la tua parola ci viene incontro, così che anche noi impariamo a dire con il salmista: " Quanto amo la tua legge, Signore". Si:" Lampada per i miei passi è la tua parola, luce sul mio cammino". Amen