chiesa di Domo

Ottobre 2017

 Leggi e scarica

il Notiziario del mese

Trovi anche tutti i Notiziari

dal 1988 ad oggi

Sezione Ragazzi

Web sicuro

 Calendario 2017

Famiglia al centro

Agenda Diocesana 2017-2018

 

chiesa di Porto


La messe è molta

"Gesù diceva loro: "La messe è molta, ma gli operai sono pochi. Pregate dunque il padrone della messe perché mandi operai per la sua messe" (Lc 10,2).
Questa frase, che Gesù testimonia ai suoi discepoli di tutti i tempi, è come un'immersione nel "mare della speranza evangelica". E' anche la consapevolezza per ogni comunità credente che la messe è molta, cioè che tante sorelle e tanti fratelli (la messe) "aspettano" che gli operai del vangelo (i battezzati) lavorino al suo servizio. Si, perché il simbolo della messe ci anticipa e ci fa capire che l'umanità appartiene alla "messe" e "la messe", in quanto tale, dice che nessuno va scartato perché è parte della "messe" di Dio. E così il Signore Gesù, con l'immagine ricca della suggestione dell'abbondanza della messe, ci coinvolge chiedendoci di pregare non tanto per impietosire Dio Padre, ma per vivere con Lui la sua stessa passione che Gesù ci testimonia fino al dono della sua vita. Come per ogni contadino la messe "vale", tanto più i figli di Dio allora valgono agli occhi e al cuore di coloro che desiderano "servire", guidati da Maria, Dio. Questa "passione" di Dio per la "messe" ci coinvolge e si realizza in particolare nella celebrazione dell'Eucaristia nella quale nutriti della Parola di Dio e dal suo Corpo, vogliamo lasciarci plasmare da Lui per essere, a nostra volta, suoi testimoni. Infatti Gesù, che mostra il suo amore per tutti, ci domanda con l'a tu per tu eucaristico, personale e comunitario, di vivere tutto ciò con pienezza dicendoci, nel suo dono totale: fate questo in memoria di me, ma con Lui, per Lui e in Lui.
Questa consapevolezza di comunione del credente, come dice lo stesso Gesù nell'inviare i discepoli come "agnelli in mezzo ai lupi", non si nutre delle proprie forze, ma è fondata su Gesù Cristo come la "casa" evangelica è fondata sulla roccia. La bella e sapiente parabola ci pone infatti nel mondo "senza favoritismi", ma come testimoni della salvezza dentro le vicissitudini di questo mondo e quindi come "operai della messe". Per questo non sarà mai possibile per un operaio del Vangelo "disprezzare" l'altro, ma con la Grazia di Gesù, cercare quotidianamente di essere portatore della vita vera che come "agnelli in mezzo ai lupi" ne sono testimoni. A volte, noi credenti, ci lasciamo attirare solo dagli ambienti che ci "danno consolazione" e rischiamo così di non lavorare come operai della messe, ma di cercare comodità per noi. La sabbia della parabola ci dice infatti che è più facile "scavare" e costruire lì senza più affidarmi alla Grazia. Gesù ci dice che tutto "cadrà" non per spaventarci, ma per non faticare invano perché abbiamo costruito su di noi e non in "seno" alla Comunità del Signore che è chiamata a "pregare" perché si sia sempre disponibili a diventare "operai" per essere inviati alla messe abbondante.
In questo mese missionario lasciamoci allora plasmare dalla volontà del Signore con l'aiuto materno della Vergine Maria che, dentro una "missione impossibile" per lei, chiede che sia fatta in lei la volontà di Dio a servizio di tutti dove i "primi fra tutti" sono proprio quelli (i lupi) che, per la presunzione orgogliosa di valere non fanno comunione, ma divisione.
Ci può aiutare in questo rinnovamento continuo del nostro essere discepoli di Gesù la santa Madre Teresa che rimanendo "agnello" in mezzo ai lupi ha ridato coscienza ai "lupi" del valore dell'altro e in particolare di colui che è stato già scartato dal mondo come l'immagine in copertina ci mostra.
Detto questo però non basta se non scegliamo di "agire" secondo il Vangelo anche nella nostra Unità pastorale a partire dalla santa Messa non solo come obbedienza al precetto, ma prima di tutto come "nutrimento" personale e comunitario per pensare e vivere progetti di servizio.
Chiediamo concretamente, nella preghiera intima e comunitaria a Dio di aiutarci a vivere progetti di servizio "incarnati" nella nostra quotidianità che ci permettano di testimoniare di essere "operai" della sua messe.
don Ervé


Appuntamenti


1 ottobre: la Festa di apertura dell'anno oratoriano

ore 11,00: Santa messa d'Inizio dell'ORATORIO
Vedrai che bello!
***
ore 14,00 all'Oratorio a Domo
Viviamo la festa per il nuovo Cammino con giochi e allegria per tutti
e….. Merendonaaaa…..

***

Sabato 21 ottobre pomeriggio
Giornata missionaria

fiaccolata in bici per tutti
dalla Canonica di Bedero e arrivo a Domo
accensione del braciere dell'amicizia alla santa messa delle 18,00 a Domo
con l'offerta dello stendardo

sabato 14 ottobre, ore 21- salone parrocchiale di Porto

il restauro del Battistero di Domo

la presentazione del progetto


Festa dei Santi e Commemorazione dei defunti

Martedì 31 ottobre (vigilia dei Santi)
s. Messa ore 18,00 Domo


Mercoledì 01 novembre: festa di Tutti i Santi
e festa per la memoria del nostro Battesimo

ore 11,00 Domo
ore 18,00 Porto

Preghiere nei Cimiteri

ore 14,00 Sarigo
ore 15,00 Domo
ore 16,00 Porto

Giovedì 2 novembre
(Commem. Defunti) s. Messe

ore 10,00 Porto
ore 20,30 Domo


Anno Catechistico 2017-18

lettera alle famiglie e programma catechistico

Gli incontri della catechesi avverranno:
a Domo: il sabato dalle 16.30 alle 17.30 a partire dal 7 ottobre

e per saperne di più sul nuovo anno oratoriano, clicca qui



Missione Etiopia 2017

un breve resoconto dell'esperienza di Chiara e Francesco in Etiopia nell'agosto 2017

la testimonianza di Laura, una volontaria da 7 anni in Etiopia

la lettera della Missione salesiana di Bosco Children


Un ricordo del Card. Dionigi Tettamanzi

attraverso le sue visite in Valtravaglia

a Domo il 20 agosto 2002

a Ligurno il 13 gennaio 2004

a Domo il 29 luglio 2007

a Porto il 21 luglio 2013



Novità inserite nel sito, aggiornamenti...

2017

25 luglio, la nuova Agenda Diocesana da luglio 2017 a luglio 2018 (da home page)

4 settembre, le foto dell'ordinazione sacerdotale di don Ervé il 10 giugno 1978

29 settembre, il notiziario di Ottobre 2017

29 settembre, la lettera a Porto e a Domo per la chiusura della Visita Pastorale

29 settembre, la nuova scheda storica dai nostri archivi

29 settembre, la nuova puntata dell'itinerario biblico

29 settembre, la nuova rubrica sulla Cucina dei Santi

29 agosto, la nuova fotogallery della chiesa di san Michele all'alpe

1 agosto, il ricordo di don Giuseppe (donGi) Fonsato

19 giugno, il ricordo per Mons. Gianpaolo Ferrario

30 marzo, l'incontro Lettori del 18 marzo: Gruppo Lettori

 

1 agosto, le nuove pagine dedicate ai parroci di Porto e di Domo (vai al menu di sinistra) aggiornate periodicamente anche con altre figure di sacerdoti legati alle nostre parrocchie

2016

28 dicembre, il calendario annuale 2017 "Famiglia al centro"

 

 


Se desiderate ricevere sulla vostra casella mail il Notiziario Mensile o volete essere aggiornati sulle attività dell'Unità Pastorale, potete richiederlo scrivendo a

info@parrocchiaportodomo.it

 

"Il nostro impegno di portare il Signore
nelle Case di tutti non cessa mai!"

Cari Amici e Amiche, vi preghiamo di segnalare - a Don Hervé, al diacono Luca, alla Signora Iva (per Porto), al Signor Ezio (per Domo) - le persone malate, anziane o comunque con problemi di mobilità che desiderano ricevere la Comunione nella loro abitazione.
Noi contatteremo gli interessati o i loro familiari concordando le modalità in dettaglio.

…E non dimenticate di segnalarci anche coloro che sono ricoverati in ospedale o alle case di riposo!

Grazie per la vostra collaborazione!

per non dimenticare...

Come molti avranno notato, stiamo raccogliendo e pubblicando sul sito web della nostra Unità Pastorale fotografie e ricordi dei parroci e dei sacerdoti di Porto e di Domo, per conservarne la memoria e riproporre la loro figura al ricordo di tutti. Sono anche ricordate altre figure di sacerdoti legati alle nostre parrocchie.

E' iniziata anche la pubblicazione di articoli di carattere storico relativi a Porto e a Domo.

Vi chiediamo la disponibilità a prestarci eventuali foto, immaginette, ritagli di giornale, testi, ricordi, in vostro possesso, che fotograferemo e prontamente vi restituiremo. Il materiale ricevuto sarà pubblicato sul sito web o utilizzato per eventuali attività culturali delle nostre parrocchie.

Grazie a tutti per la collaborazione!


CONTRIBUTI E OFFERTE PER RESTAURI E LAVORI

Chi volesse contribuire alle spese per i lavori eseguiti o in programma può farlo tramite bonifico bancario su uno dei seguenti conti della parrocchia:

PARROCCHIA DI PORTO
IBAN IT56 D033 5901 6001 0000 0122 758
causale: ....

PARROCCHIA DI DOMO
IBAN IT82 X033 5901 6001 0000 0122 760
causale: ...

Le offerte per le sole opere di restauro autorizzate dalla Soprintendenza sono deducibili dalle tasse richiedendo l'apposita attestazione in Parrocchia.